PALIO MADAMA MARGARITA - I RIONI

Un pezzo di vita rinascimentale animato da gente in abiti d'epoca, artigiani che trafficano con antichi mestieri ritrovati, bambini che si cimentano in giochi persi nella notte dei tempi tra vicoli, giardini, palazzi e botteghe ricreate per l'occasione. Non è la sceneggiatura di un film in costume, ma il "Palio Madama Margarita" di Castel Madama. Splendida, ricca calamitante manifestazione storica che rievoca l'ingresso del 1538 di Madama Margarita D'Austria nel suo Feudo, che da lei ha preso il nome. Ogni secondo fine settimana di luglio il paese fa un salto all'indietro di quasi 5 secoli con scene viventi in costume che rievocano, con dovizia di particolari, la vita di un villaggio cinquecentesco. Un'immersione totale nella storia di questo paese, a circa quaranta minuti di auto dalla capitale. Davvero come in un film, potete passeggiare accanto a dame e popolane impegnate a tessere, o curiosare all'interno di un'osteria, un'officina da maniscalco. Per ottenere un risultato così i comitati dei Rioni lavorano per un anno intero. Tutto viene fatto in gran segreto, solo pochissime persone conoscono i progetti degli Addobbi e degli scenari da costruire nelle notti di giovedì e venerdì precedenti il "Palio". Il paese cambia volto e non rimane traccia del presente. Spariscono come per incanto distributori di benzina, insegna luminose e serrande dei negozi. Centinaia di persone impegnate nel ruolo di figuranti che, la domenica mattina, sfilano nel Corteo Storico per le strade del paese indossando bellissimi e coloratissimi costumi d'epoca tra le migliaia di turisti incantati da cavalieri, dame, musici e sbandieratori. Un tuffo nella storia che conclude con la Contesa a Cavallo. Una gara di destrezza e abilità, difficile e ricca di colpi di scena nella quale si cimentano, per la conquista del "Palio", i cavalieri che rappresentano i Rioni. E allora andiamo a conoscere più in dettaglio i protagonisti del Palio Madama Margarita, cioè "I RIONI"

RIONE BORGO

Colori: bianco, nero e rosso

Stemma: troncato e partito;

a) al 1° di nero, al 2° di rosso

b) al 1° di rosso, al 2° di nero; all'arco stilizzato di bianco al centro

Zona:

Vicolo del Borgo, Via Guglielmo Marconi, Via della Pineta (limitatamente al n° 1 e 3), Piazza Dante (compresa scalinata dei Collicelli) Via Roma (fino all'incrocio con la S.S. Tiburtina), Via Parco della Rimembranza, Corso Cavour (dal n° 21 al 41, eccetto edificio Comunale lato ingresso), Via Sant'Agostino (numeri pari) escluso palazzo Ascani, Vicolo del Mattatoio, (fino al n° 12), Via delle Gorghe, Vicolo della Quercia, Zona Sant'Agostino a ridosso di Via Roma è intesa quella delimitata da una linea, lungo la sede vecchia di Via Sant'Agostino (da Via Libertà dritta verso Fontanile S.Agostino)

RIONE CASTELLUCCIO

Colori : blu, giallo e verde (facoltativo).


Stemma: tagliato dal lato sinistro del capo al lato destro della punta;di blu e di giallo, al castello stilizzato di blu in campo giallo.


Zona :

Vie, Piazze e Vicoli che formano la parte originaria e più antica del paese, Via Alfredo Baccelli, Vicolo del Colle, Via Mario Corvisieri, Via delle Mura, Piazza Mazzini, Via Aniene, Piazza Garibaldi, denominata PIAZZA DEL PALIO (limitatamente agli abitanti ed esercenti), Via della Pineta (ad eccezione dei n° 1 e 3) e la zona già proprietà Santolamazza, limitata da Via Roma. Zona esterna del paese, oltre i limiti degli altri Rioni.

RIONE EMPOLITANO

 

Colori : giallo, rosso e viola (viola facoltativo).


Stemma: di rosso, in una cornice di giallo, al sole stilizzato di giallo al centro.


Zona :

Discesa Empolitana (a partire da Piazza del Palio), Via della Libertà (fino all’incrocio con la Strada Provinciale Empolitana), Via Sant’Agostino (numeri dispari) e Palazzo Ascani.
Il Camposanto è considerato Zona di Rispetto.

RIONE SANTA MARIA DELLA VITTORIA

 

Colori : bianco, nero e verde (il marrone solo per il tronco della quercia).


Stemma: troncato e semipartito;

a) al 1° di bianco, a 2 spade incrociate di nero, le punte verso il capo; al 2° di verde; b) bandato di verde e di bianco. Limitatamente a bandiere, stemmi e gonfaloni (escluso quello ufficiale del Rione) può venire rappresentata anche una quercia.

Zona :

Via S. Sebastiano (da metà sede stradale V.lo Sausana al lato sinistro e fontanella lato destro, Via S. Anna (fino all’incrocio con la strada Provinciale Empolitana), Zona Colle Fiorito, Corso Cavour (dal nr. 1 al 20), Vicolo del Mattatoio (nr. 34), Via Ragazzi del ‘99, Via della Vignola, Via Pio La Torre (fino alla vecchia sede S.Agostino)
Via Ferruccio Ferrazzi.
Il muretto tra inizio Via San Sebastiano e Piazza Dante è considerato Zona di Rispetto


Hostgator Coupon | Electronic Cigarette