La storia del Palio Madama Margarita

Il Palio nasce nel 1982 all'interno dell'Associazione Pro Loco di Castel Madama su idea di Angelo Piselli e Angelo Moreschini, con l'allora Presidente Attilio Testa, per rievocare l'ipotetico arrivo a Castel Madama nel 1538 di Madama Margarita D'Austria, che diede il prorpio nome al nostro Comune. Per dare vita al Palio il paese fù diviso in quattro Rioni (Borgo, Castelluccio, Empolitano, Santa Maria della Vittoria) ognuno con i propri colori, gonfalone e bandiere. La festa si svolge in due giorni, secondi sabato e domenica di Luglio ed è divisa in tre fasi: addobbo, corteo e contesa a cavallo.  Nella prima giornata i Rioni si sfidano nell'addobbo con ricostruzioni storiche cinquecentesche e animazione pomeridiana e notturna. Nella seconda giornata svilano invece i cortei rionali nella mattinata. Nel pomeriggio c'è la contesa a cavallo suddivisa nelle gare del saraceno, delle bandierine e della corsa. Il rione che al termine delle due giornate avrà riportato maggior punteggio sulle tre prove si aggiudica il Palio, quello che invece avrà conseguito il miglior punteggio soltanto nell'addobbo e nel corteo si fregerà del titolo di Rione Nobile. I giudizi sono emessi da una giuria qualificata.

 

 

Gonfalone Palio utilizzato fino al 2007

 " ..... non fù tralasciato spettacolo alcuno per

Darle piacere:

fecero nella Chiesa la rappresentazione del

Mistero della Annunciazione, festa popolare:

in su la piazza fecero la girandola:

e oltre i molti conviti delicati e sontuosi:

e il giorno giostrarono avanti il Palazzo,

e comparvero le Potenze riccamente addobbate,

facendosi nella strada il gioco del del Saraceno.

Terminate le feste a' 26 del suddetto mese,

partì la Principessa Margarita d'Austria per Napoli".

 

Palio 2008

Palio 2009

Palio 2010

Palio 2011

Palio 2012

 

 


Hostgator Coupon | Electronic Cigarette